• Nicole

Disfunzione autonomica nella sindrome fibromialgica: tachicardia ortostatica posturale(POTS)


Dicembre 2008

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19007537

Sebbene la sindrome da fibromialgia (FM) sia definita da dolore cronico diffuso e "tenderness", i sintomi di questa malattia cronica sono spesso segnalati da sintomi aggiuntivi, tra cui disabilità invalidanti e capogiri. Sebbene il sonno non ristorativo possa svolgere un ruolo importante per l'affaticamento cronico in FM, è necessario prendere in considerazione altri meccanismi, tra cui la disfunzione del sistema nervoso autonomo (ANS). Molte funzioni biologiche importanti, come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, le respirazioni e la funzione intestinale, sono strettamente regolate dall'ANS. Tuttavia, la disfunzione dell'ANS è comune in FM e spesso diventa del tutto evidente dopo i cambiamenti posizionali da supina a verticale. Sebbene tali cambiamenti posizionali a volte causino sincope, sono più spesso associati a palpitazioni e vertigini. Il tilt table test può essere utilizzato per valutare la disfunzione autonomica ed è spesso utile per il work-up nella FM, inclusi affaticamento, vertigini e palpitazioni. Uno degli eventi più comuni sperimentati dai pazienti FM durante il test della tavola basculante è la sindrome da tachicardia ortostatica posturale (POTS), che è definita come un aumento della frequenza cardiaca di oltre 30 battiti al minuto dopo più di 3 minuti di posizione eretta.


60 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now