• Nicole

Sintomi gastrointestinali nella sindrome da tachicardia posturale

Articolo 2018

RIASSUNTO

I sintomi gastrointestinali sono tra i disturbi più comuni nei pazienti con sindrome da tachicardia posturale (POTS). In alcuni casi, dominano la presentazione clinica e causano disabilità sostanziali, tra cui una significativa perdita di peso e malnutrizione, che richiedono l'uso di trattamenti invasivi per supportare l'apporto calorico. Diversi studi trasversali hanno riportato un'alta prevalenza di sintomi gastrointestinali nei pazienti POTS con malattie del tessuto connettivo, come Ehlers-Danlos, tipo hypermobile e in pazienti con evidenza di neuropatia autonomica. Precedenti studi che hanno valutato la motilità gastrica in questi pazienti hanno riportato una vasta gamma di anomalie, in particolare lo svuotamento gastrico ritardato. La fisiopatologia dei sintomi gastrointestinali nei POTS è probabilmente multifattoriale e probabilmente dipende dalle condizioni di comorbilità. Nei pazienti con sindromi POTS ed Ehlers-Danlos, le anomalie strutturali e funzionali nel tessuto connettivo gastrointestinale possono svolgere un ruolo significativo, mentre nei POTS neuropatici, la motilità del tratto gastrointestinale e la secrezione ormonale intestinale possono essere direttamente compromesse a causa della denervazione autonoma localizzata. Nei pazienti con normale motilità gastrointestinale ma sintomi gastrointestinali persistenti, devono essere considerati i disturbi funzionali gastrointestinali. Abbiamo effettuato una revisione sistematica della letteratura relativa a POTS e sintomi gastrointestinali hanno proposto possibili meccanismi e discusso approcci di diagnosi e trattamento per lo svuotamento gastrico ritardato, l'anomalia gastrointestinale più comune riportata nei pazienti con POTS.


fONTE: https://link.springer.com/article/10.1007/s10286-018-0519-x

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now