Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Nocicettore C ipereccitabile nella fibromialgia

January 7, 2018

Ann Neurol. 2014;75(2):196–208

 

**ESTRATTO DELLO STUDIO

http://onlinelibrary.wiley.com/wol1/doi/10.1002/ana.24065/abstract

 

Autori:

  1. Jordi Serra MD1,2,*,

  2. Antonio Collado MD3,

  3. Romà Solà MD1,2,

  4. Francesca Antonelli MD1,2,

  5. Xavier Torres MD3,

  6. Monika Salgueiro MD3,

  7. Cristina Quiles MD1,2 and

  8. Hugh Bostock PhD, FRS1,4

 

 

Obbiettivo

Verificare l'ipotesi che la funzione del nocicettore C periferico possa essere anormale nella fibromialgia e che la disfunzione da nocicettore C possa contribuire ai sintomi riportati da questi pazienti.


metodi

La microneurografia è stata utilizzata per registrare i nocicettori C di 30 pazienti di sesso femminile che rispondono ai criteri per la fibromialgia e confrontati con le registrazioni di 17 pazienti di sesso femminile con neuropatia delle piccole fibre e 9 controlli sani femminili.


risultati

Abbiamo ottenuto registrazioni stabili di nocicettori di 186 C nel gruppo fibromialgia, 114 da pazienti con neuropatia delle piccole fibre e 66 da controlli. I nocicettori meccanosensibili nei pazienti con fibromialgia si sono comportati normalmente, ma i nocicettori silenti nel 76,6% dei pazienti con fibromialgia presentavano anomalie. L'attività spontanea è stata rilevata nel 31% dei nocicettori silenti nella fibromialgia, nel 34% nella neuropatia delle piccole fibre e nel 2,2% nei controlli. La sensibilizzazione alla stimolazione meccanica è stata riscontrata nel 24,2% dei nocicettori silenti nella fibromialgia, nel 22,7% nella neuropatia delle piccole fibre e nel 3,7% nei controlli. Il rallentamento anormalmente elevato della velocità di conduzione quando è stato stimolato per la prima volta a 0,25 Hz era più comune nella fibromialgia.


Interpretazione

Mostriamo per la prima volta che la maggior parte dei pazienti con fibromialgia presenta nocicettori C anormali. Molti nocicettori silenti mostrano un'ipereccitabilità simile a quella della neuropatia a piccole fibre, ma il rallentamento dell'attività della velocità di conduzione è più frequente nei pazienti con fibromialgia e può costituire una caratteristica distintiva. Si deduce che l'attività anormale periferica nocicettore C periferica e l'aumento della sensibilità meccanica potrebbero contribuire al dolore e alla tenerezza sofferto dai pazienti con fibromialgia. ANN NEUROL 2014; 75: 196-208

 

Questo studio dimostra che la lesione SFN in FM non è solo anatomica, ma anche funzionale.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici