Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Registrazione microneurografica da fibre nervose non mieliniche in disturbi neurologici

January 7, 2018

ESTRATTO ARTICOLO

2015 Mar;

126(3):437-45. doi: 10.1016/j.clinph.2014.10.009. Epub 2014 Oct 17.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25457652?dopt=Abstract

 

Autori: Donadio V.1, Liguori R.2.

1IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche, Bologna, Italy. Electronic address: vincenzo.donadio@unibo.it.

2IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche, Bologna, Italy; Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Università di Bologna, Bologna, Italy.

 

La microneurografia è una tecnica neurofisiologica unica che consente la registrazione diretta di fibre nocicettive affini e postgangliari non mielinate mediante aghi di tungsteno inseriti nel fascicolo del nervo periferico. Negli ultimi anni, la microneurografia è stata utilizzata per accertare disabilità neurologiche in disturbi neurologici centrali come disturbi del sonno, morbo di Parkinson, sclerosi laterale amiotrofica o sincope vasovagale. In questi disturbi sono stati descritti anormali attività del nervo simpatico muscolare addominale (MSNA) e attività del nervo simpatico cutaneo (SSNA) o la risposta simpatica anormale all'eccitazione, chiarendo così importanti aspetti patofisiologici della compromissione sottostante. Inoltre, la microneurografia è stata recentemente utilizzata per dimostrare assenza o diminuzione del flusso simpatico nelle malattie che colpiscono il sistema nervoso periferico come la sindrome di Ross, il fallimento autonomo puro e la neuropatia delle piccole fibre. La microneurografia è stata anche utilizzata per studiare il deflusso di nocicettori in disturbi del dolore che interessano il sistema nervoso periferico come la neuropatia a piccole fibre, la neuropatia diabetica, l'eritromelalgia, la sindrome da dolore regionale complessa e la fibromialgia. In questi disordini, la microneurografia ha documentato principalmente l'ipereccitabilità C-nocicettiva del meccano-insensibile che potrebbe spiegare il dolore in corso.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici