Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

La polineuropatia delle piccole fibre è preponderante nei pazienti che soffrono di dolore pelvico cronico complesso

February 19, 2018

Febbraio 2018

Link

 

Obbiettivo:
Dimostrare la prevalenza della polineuropatia delle piccole fibre (SFPN) in pazienti con dolore pelvico cronico refrattario (CPP).

Soggetti:
I partecipanti erano pazienti CPP complessi reclutati da cliniche di riferimento sottospecie definite come coloro che erano refrattari al trattamento iniziale e / o presentavano sindromi da dolore comorbido alla presentazione iniziale.


metodi:
È stata ottenuta una cronologia completa del trattamento per CPP e i partecipanti hanno fatto riferimento come sopra; Sono state ottenute biopsie del punch da 3 mm degli arti inferiori e inviate ai laboratori di riferimento diagnostici per valutare l'SFPN. La sensibilità e la specificità del laboratorio riportate per SFPN sono rispettivamente del 78-92% e del 65-90%.


risultati:
Venticinque su 39 pazienti (64%) erano positivi per SFPN. Le condizioni comorbide osservate nella nostra popolazione includevano malattia da reflusso gastroesofageo (46%), emicrania (38%), sindrome dell'intestino irritabile (33%), dolore lombare (33%), fibromialgia (38%), endometriosi (15%), interstiziale cistite (18%), vulvodinia (5%) e altre sindromi da dolore cronico (36%).


conclusioni:
La prevalenza di SFPN nei nostri pazienti di riferimento specialistici con CPP complessa è molto elevata rispetto ai dati pubblicati sulla prevalenza della popolazione generale (53 / 100.000). L'identificazione di SFPN in questa complessa popolazione sposta l'attenzione da sindromi non definite a complessi di sintomi con meccanismi potenzialmente trattabili collegati (ad es. SFPN, sensibilizzazione centrale). La maggior parte dei pazienti con CPP con SFPN non viene diagnosticata. Considerando la diagnosi si possono espandere le opzioni di trattamento oltre agli analgesici convenzionali o cosiddetti adiuvanti. Il trattamento può estendersi a terapie come la lidocaina IV, l'IVIG o altre opzioni immunomodulatorie. Inoltre, il valore per il paziente di ricevere una diagnosi per una sindrome da dolore multisistemico o refrattario, spesso attribuito a fattori psicologici negativi, non può essere sottostimato. L'identificazione di SFPN dovrebbe essere contemplata nei pazienti CPP che presentano dolore multisistemico o che non hanno risposto alla valutazione iniziale e alla gestione.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici