Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Considerazioni cognitive, emotive e comportamentali per la gestione del dolore cronico nella sindrome di ipermobilità di Ehlers-Danlos: una revisione narrativa.

February 20, 2018

Gennaio 2018

testo originale

 

La sindrome di Ehlers-Danlos (EDS) tipo ipermobile è la più comune malattia ereditaria del tessuto connettivo. La fragilità del tessuto caratteristica di questa condizione porta a sintomi multisistemici in cui il dolore, spesso grave, cronico e invalidante, è il più presente. Le osservazioni cliniche suggeriscono che il paziente complesso EDS ipermobile è refrattario verso diversi approcci biomedici e fisici. In questo contesto e in accordo con la concettualizzazione contemporanea del dolore (prospettiva biopsicosociale), l'identificazione degli aspetti psicologici coinvolti nell'esperienza del dolore può essere utile per migliorare gli interventi per questa patologia non riconosciuta.


SCOPO:
Revisione della letteratura sulla ipermobilità articolare e tipo di ipermobilità dell'EDS riguardante i fattori psicologici legati alla cronicità e alla disabilità del dolore.


METODI:
Una ricerca completa è stata condotta utilizzando database e elenchi di referenze scientifihe online, comprendendo pubblicazioni che riportano ricerche quantitative e qualitative e pubblicazioni inedite.


RISULTATI:
Nonostante la scarsa ricerca, sono stati identificati i fattori psicologici associati al tipo di ipermobilità dell'EDS che potenzialmente influenzano la cronicità e la disabilità del dolore. Questi sono problemi cognitivi e attenzione alle sensazioni corporee, emozioni negative e modelli di attività non salutari (ipo / iperattività).

 

CONCLUSIONI:
Come in altre condizioni di dolore cronico, questi aspetti dovrebbero essere maggiormente esplorati nel tipo di ipermobilità dell'EDS e integrati nei programmi di prevenzione e gestione del dolore cronico.

Implicazioni per la riabilitazione.

I medici devono essere consapevoli che l'ipermobilità articolare può essere associata ad altri problemi di salute, e in sua presenza sospetta una patologia ereditaria del tessuto connettivo come la ipermobilità nella sindrome di Ehlers-Danlos (EDS), in cui il dolore cronico è uno dei i sintomi più frequenti e invalidanti. È necessario esplorare il funzionamento psicosociale dei pazienti come parte della gestione complessiva del dolore cronico nel tipo iprmobile dell'EDS, specialmente quando essi non rispondono agli approcci biomedici in quanto fattori psicologici potrebbero agire contro la riabilitazione. Sono necessarie ulteriori ricerche sui fattori psicologici legati alla cronicità e alla disabilità del dolore nell' EDS ipermobile.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici