Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Valutazione della funzione sudomotoria

May 10, 2018

fonte: https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs10286-018-0530-2

 

Clinical Autonomic Research

8 Maggio 2018

 

Estratto:

SCOPO:
Rivedere la letteratura attualmente disponibile sui test clinici autonomici della funzione sudomotoria.


METODI:
Abbiamo cercato PubMED / MEDLINE per gli articoli sui principi tecnici e le applicazioni cliniche dei test sudomotori con particolare attenzione ai loro inconvenienti e prospettive al fine di fornire una revisione narrativa.


RISULTATI:
Il test quantitativo sudomotor axon reflex sweat (QSART) è il test più utilizzato della funzione sudomotoria. La tecnica cattura la patologia con una bassa variabilità intra- e tra soggetti, ma è limitata dalle richieste tecniche. Il test del sudore termoregolatore comprende l'analisi topografica del pattern del sudore della superficie della pelle ventrale e consente di differenziare il pregangliare dal danno sudomotorio postgangliare se combinato con un test su piccole fibre come QSART. La risposta simpatica della pelle appartiene anche alle tecniche più consolidate e viene utilizzata nei sistemi di rilevamento della menzogna a causa della sua elevata sensibilità per le risposte sudomotorie agli stimoli emotivi. Tuttavia, la sua utilità clinica è limitata dall'elevata variabilità delle misurazioni, sia all'interno che tra i soggetti. Le tecniche più recenti e, quindi, meno diffuse comprendono le impronte in silicone, il test quantitativo diretto e indiretto del riflesso assonale, il test sensibile del sudore e la misurazione della conduttanza elettrochimica della pelle. Il test del cucchiaio non consente una valutazione quantitativa della risposta del sudore, ma può essere utilizzato come strumento di screening del lato del letto della disfunzione sudomotoria.


CONCLUSIONE:
Mentre negli ultimi decenni sono stati sviluppati e studiati nuovi test di funzionalità sudomotoria autonoma, la maggior parte sono state tecniche ben studiate e consolidate. QSART e TST rimangono il gold standard della valutazione. La combinazione di queste tecniche consente un'analisi sofisticata del danno sudomotorio mediato da neuroni. Tuttavia, le nuove tecniche mostrano il potenziale per integrare le tecniche di gold standard per migliorare ulteriormente la precisione e il valore diagnostico.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici