Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Un caso di sindrome da tachicardia ortostatica posturale (POTS) con difficoltà di differenziazione dall'attacco ipoglicemico

October 29, 2019

Un uomo di 49 anni è stato inviato alla nostra clinica per sospetti sintomi di ipoglicemia quali  palpitazione, sudore freddo, svenimento e sensazione di affondamento in movimento dall'età di 43 anni. Il test di tolleranza al glucosio orale di 75 g ha mostrato una riduzione del glucosio plasmatico a 56 mg / dl a cinque ore, ma ciò non era associato a chiari sintomi ipoglicemici e il normale livello di glucosio plasmatico si è ripreso naturalmente dopo il test. Al test di digiuno di 48 ore, il glucosio plasmatico è sceso a meno di 50 mg / dl, ma il paziente non ha avuto sintomi di ipoglicemia e il glucosio plasmatico si è ripreso naturalmente, ma il paziente ha sviluppato sudore freddo e iperventilazione dopo essere tornato nella propria stanza dopo il test. A quel punto, la frequenza cardiaca aumentava a 140 battiti / min di tachicardia sinusale, come confermato dal monitoraggio Holter. La sindrome da tachicardia posturale ortostatica (POTS) è stata sospettata perché la tachicardia si è verificata solo di giorno dopo un evento come il consumo di dieta e la minzione. È stato ordinato un Tilting Test poiché la tachicardia sinusale si è sviluppata soprattutto in piedi. I risultati hanno mostrato un aumento della frequenza cardiaca senza riduzione della pressione sanguigna, confermando la diagnosi di POTS. Un test di inclinazione head-up ripetuto sotto l'uso di un beta-bloccante non ha mostrato alcun aumento della frequenza cardiaca. Sebbene sia generalmente difficile distinguere POTS da altre forme di tachiaritmia, come tachicardia sinusale inappropriata e tachicardia di rientro del nodo del seno e dalla sincope riflessa neuro-mediata (NMS), i pazienti con POTS dovrebbero essere differenziati dall'ipoglicemia poiché ogni condizione dovrebbe essere trattata in modo diverso.

 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23270259

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici